sabato 28 aprile 2018

Quando ieri a Valle Giulia.... Pier Paolo Pasolini.

(Pier Paolo Pasolini - in una foto trovata sul Web )
I tafferugli tra poliziotti e manifestanti è tematica spesso ricorrente in alcuni cortei che vedono protagonisti: antagonisti, studenti..ecc. Spesso molti giovani " sia di destra- sinistra " manifestano per un ideale che neanche conoscono, o che neanche hanno vissuto; in prima persona. Ed ecco che si indossano magliette con la faccia del " Che ", cosi per moda, senza sapere che fosse realmente Ernesto Che Guevara, stesso paragone vale per i ragazzi di estrema destra.. ecc. Quando tutto finisce se ne tornano da buon borghesi, nelle proprie casa, magari chiedendo i soldi al papi per usciere la sera. Sempre molto saggio, nonché precursore dei tempi lo scrittore PIER PAOLO PASOLINI che benché la sua ideologia Comunista dichiarata, ma non condivisa con il Partito Comunista Italiano, a proposito degli scontri tra studenti e le forze dell'ordine scriveva: 
"Quando ieri a Valle Giulia avete fatto a botte/ coi poliziotti,/ io simpatizzavo coi poliziotti!/ Perché i poliziotti sono figli di poveri./ Vengono da periferie, contadine o urbane che siano./ [...] I ragazzi poliziotti/ che voi per sacro teppismo (di eletta tradizione/ risorgimentale)/ di figli di papà, avete bastonato,/ appartengono all’altra classe sociale./ A Valle Giulia, ieri, si è così avuto un frammento/ di lotta di classe: e voi, amici (benché dalla parte/ della ragione) eravate i ricchi,/ mentre i poliziotti (che erano dalla parte/ del torto) erano i poveri"

Pier Paolo Pasolini .

Nessun commento:

Posta un commento