lunedì 8 gennaio 2018

LE ONDE CORTE UNA STORIA ORMAI DIMENTICATA.

Ed eccomi ad aggiornare il mio blog in una notte più o meno insonne, domani si riprende il lavoro, quando terminano le feste di Natale con esse si spegne anche la Magia, il Fascino che da sempre ci regala il Santo Natale. Anche quest'anno non è andato male, molto relax e " sciallamento " guardando la Tv, navigando sul web e sviluppando tutti i miei svariati hobby multimediali; primo fra tutti LA RADIO.

Anche per questo 2018 sarò in diretta sulla WRMI Radio Miami International ( Link al Sito della radio qui ), sono felice di collaborare con questa gloriosa Radio a Stelle e Strisce con una storia molto affascinante e gloriosa che potete leggere qui . E che si perde nella notte dei tempi con l'acquisizione della WYFR emittente USA nata nel 1927 a questo Link è possibile leggere la storia completa. Il mio programma è in onda il sabato sulle onde corte, in specifico su Kiloherz 7780 a questo Link http://websdr.ewi.utwente.nl:8901/?tune=7780am è possibile sentire Radio Miami direttamente sulle onde corte, in parole povere è uno specie di streaming ma diretto della stessa frequenza è un po' complicato da spiegare ma questo sito creato e gestito dall'università di Utwente in Olanda mette a disposizione di internet delle apparecchiature per il Radio Ascolto e il monitoraggio delle frequenze ( FM, USB, AM, SW, OC) , in pratica è come avere una Radio a Onde Corte sul PC o sul Cellulare; di questo bel progetto dell'ateneo olandese ne parleremo prossimamente. Per quanto concerne il resto, mi piaceva spendere due parole sulle Onde Corte, purtroppo sempre più abbandonate dalle Radio di Stato in Italia poi... La Patria che ha dato i natali a Guglielmo Marconi che insieme a Nikola Tesla si può dire inventarono le Onde Corte.

Oggi ripaghiamo la memoria di questi scienziati abbandonando questo sistema di diffusione a scapito di altre forme di trasmissioni, sicuramente con qualità sonore eccelse, perfetto segnale, ascoltabile in ogni angolo della casa, anche nel frigorifero o dentro la tazza del cesso, però... c'è sempre un però. Quantomeno, per mantenere viva la memoria di chi ha inventato questo mezzo, di chi lo ha utilizzato... Ricordate i discorsi di tutti i dittatori certo spietati tiranni ma che i nostri ragazzi sono soliti a leggere nei libri di testo, e poi i discorsi del generale Badoglio sulla fine della guerra, le partite alla radio, le olimpiadi, Radio Londra. Buttare nel " cesso " e tirare la catena sulla storia delle ONDE CORTE, ONDE LUNGHE E ONDE MEDIE non ci sto! La Rai Radio Televisione Italiana possiede un sacco di Radio oltre alle 3 classiche, se ne contano almeno 7, mantenere attiva una Radio sulle Onde Corte e 3 sulle Onde Medie, non mi sembra una cosa così costosa. Ma a mio avviso anche Mamma Rai ormai è entrata nel mercato globale spietato dell'Odiens dimenticando La STORIA della Radio, dimenticando un pezzo della nostra storia d'Italia e allora benvengano programmi pomeridiani dei network dove il turpilopio regna, questa è la radio che ci apprestiamo a consegnare ai posteri.



Am

Nessun commento:

Posta un commento